Chiama

+39 347 4796471

Scrivi

associazione.alzheimer.orvieto@gmail.com

​I nostri riferimenti: 

Associazione Alzheimer Orvieto ODV

Vocabolo Canale, 154 - 05023 Baschi (TR)

C.F.: 91061090550

IBAN: IT 06 A 01030 25701 000063141456

Banca Monte dei Paschi di Siena - Orvieto Ag.1

© 2023 by Feed The World. Proudly created with Wix.com

XXV Giornata e VII Mese Mondiale Alzheimer

September 15, 2018

In occasione della XXV Giornata Mondiale e VII Mese Mondiale Alzheimer, l’Associazione Alzheimer Orvieto,

in contemporanea con altre 33 associazioni affiliate al circuito della Federazione Alzheimer Italia,

che ne è la promotrice, presenta una mostra fotografica, intitolata: “Amore, Perdita e Risate - Una visione differente dell’Alzheimer”, per ricordare e sensibilizzare l’attenzione sull’importanza della cura delle demenze.

 

L’esposizione, che sarà visitabile presso la Residenza Protetta “Non ti scordar di me” di Castel Giorgio di Orvieto, Via Capannelle, 22, a partire dal giorno 22 Settembre (per una settimana negli orari di apertura al pubblico) prevede 11 scatti, che rappresentano una selezione degli oltre 100 di quella completa e presenti nell’omonimo libro, che ritraggono persone malate di Alzheimer e disturbi correlati provenienti da diversi paesi (Stati Uniti, Regno Unito, Francia, India, Giappone, Repubblica Domenicana e Australia) e differenti contesti socioeconomici.

 

Docente di Sociologia e fotografa documentarista di fama mondiale che espone a livello internazionale, l’autrice

è la Dott.ssa Cathy Greenblat la cui opera più nota è appunto il libro, le cui foto hanno dato vita alla mostra,

Love, Loss, And Laughter: Seeing Alzheimer’s Differently (Amore, Perdita e Risate: Una Visione Differente dell’Alzheimer).

 

La mostra rispecchia un movimento mondiale sempre più diffuso che guarda alle capacità che i soggetti con demenza hanno ancora, piuttosto che a quelle che hanno perso, e mira a delineare un nuovo approccio positivo

di cura. La collezione di foto sfida l’opinione corrente secondo cui le persone con demenza siano “gusci vuoti”, “non sono più qui” e dimostra quanto sia efficace in tutto il mondo una cura centrata sulla persona che pone l’accento sull’amore e la risata, pur riconoscendo la realtà e il dolore della perdita. Questo tipo di cura valorizza

la stimolazione, una comunicazione efficace, il trattare le persone con dignità, il contatto, il sorriso e la proposta di esperienze che migliorano la vita incluse le arti.

La mostra completa è stata ospitata in molti paesi: Europa, USA, Israele e Australia.

 

Comunicato stampa

Programma giornata

 

 

 

Please reload

Posts Recenti
Please reload

Archivio
Please reload

Seguici su
  • Facebook Basic Square
  • YouTube Social  Icon
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now